0

NOUVEAUTES  | enregistrements trouvés : 65

O
     

-A +A

Sélection courante (0) : Tout sélectionner / Tout déselectionner

P Q

y

- XII-213 p.
ISBN 978-88-921-0328-3

philosophie politique

... Lire [+]

V

- VIII-222 p;
ISBN 978-88-921-1298-8

théorie-philosophie du droit

... Lire [+]

y

- xvi-181 p.
ISBN 88-420-7719-4

Communications présentées lors d'un congrès organisé à Turin en 2004

science politique ; théorie-philosophie du droit ; Vie intellectuelle

... Lire [+]

V

- XIV-92 p.
ISBN 978-88-14-22022-7

Présentation de l'éditeur : "Le leggi non sono isolate e sono legate assieme dal vincolo della "coesione", che e' "nelle" e "delle" leggi. Tale coesione e' unita alla gerarchia normativa e si manifesta anche nella "resistenza" che le norme e leggi inferiori oppongono alle norme, leggi e principi superiori. Le leggi si fronteggiano come due eserciti e la forza della coesione, che e' nelle norme e leggi superiori ed in quelle inferiore, condiziona l'interpretazione e l'applicazione e consente di valutare con maggior precisione il funzionamento del meccanismo delle leggi."
Présentation de l'éditeur : "Le leggi non sono isolate e sono legate assieme dal vincolo della "coesione", che e' "nelle" e "delle" leggi. Tale coesione e' unita alla gerarchia normativa e si manifesta anche nella "resistenza" che le norme e leggi inferiori oppongono alle norme, leggi e principi superiori. Le leggi si fronteggiano come due eserciti e la forza della coesione, che e' nelle norme e leggi superiori ed in quelle inferiore, condiziona ...

Loi ; hiérarchie des normes

... Lire [+]

V

- xii-113 p.
ISBN 978-88-14-22330-3

lois ; théorie-philosophie du droit

... Lire [+]

y

- 126 p.
ISBN 978-88-495-2811-4

Présentation de l'éditeur : "L'immagine della rete, dell'intreccio dei fili annodati che la compongono, risale a Platone, che usa la metafora del fissare l'ordito, al fine di precisare la via da seguire ove si voglia definire il principio che presiede alla fondazione politica della comunità. È giusto osservare che i motivi che orientano uno studio sulla metafora della rete nel diritto risiedono in tre ordini di ragioni: per l'interesse che essa suscita, per come essa viene utilizzata e compresa dai tecnici del diritto e dalla gente comune, per l'importanza che essa assume nel linguaggio giuridico. La metafora della rete rappresenta, in piena era tecnologica, quando cioè essa si è largamente diffusa, la sorprendente scoperta dell'idea che seguire la strada aperta dalla ricerca sul diritto attraverso la scienza cognitiva è possibile solo se si innesta il fenomeno sul comune ramo della linguistica cognitiva del linguaggio ordinario, ma attingendo necessariamente dagli ambiti specialistici. Analizzare l'impatto che le metafore producono nelle pratiche giuridiche e osservare in che modo esse si affermano significa analizzare il nostro modo di pensare per comprendere che esso non funziona diversamente dal modo di pensare e di intendere il diritto."
Présentation de l'éditeur : "L'immagine della rete, dell'intreccio dei fili annodati che la compongono, risale a Platone, che usa la metafora del fissare l'ordito, al fine di precisare la via da seguire ove si voglia definire il principio che presiede alla fondazione politica della comunità. È giusto osservare che i motivi che orientano uno studio sulla metafora della rete nel diritto risiedono in tre ordini di ragioni: per l'interesse che essa ...

théorie-philosophie du droit ; Linguistique

... Lire [+]

V

- 123 p.
ISBN 978-88-15-27078-8

Présentation de l'éditeur : "L'idea che gli uomini debbano essere governati dalle leggi e non dall'arbitrio di altri uomini è un sogno antico. Incarnazione moderna di questa aspirazione, lo Stato di diritto si fonda sui tre pilastri fondamentali della divisione dei poteri, della supremazia della legge, dei principi di libertà e uguaglianza. Da essi discendono le istituzioni che ancora oggi informano il nostro vivere civile e politico: parlamenti, Costituzioni, tutela dei diritti di fronte a un giudice terzo, Corti costituzionali. È la storia di una incessante ricerca del punto di equilibrio tra le regole del diritto e l'esuberanza del potere."
Présentation de l'éditeur : "L'idea che gli uomini debbano essere governati dalle leggi e non dall'arbitrio di altri uomini è un sogno antico. Incarnazione moderna di questa aspirazione, lo Stato di diritto si fonda sui tre pilastri fondamentali della divisione dei poteri, della supremazia della legge, dei principi di libertà e uguaglianza. Da essi discendono le istituzioni che ancora oggi informano il nostro vivere civile e politico: p...

primauté du droit ; théorie-philosophie du droit

... Lire [+]

V

- XVIII-218 p.
ISBN 978-88-420-8668-0

Première édition : Milano : Edizioni di comunita, 1965. Présentation de l'éditeur : "Un modo di concepire e di praticare la filosofia del diritto tuttora esemplare: per il rigore analitico, per la chiarezza concettuale e per l'impostazione razionale dei problemi. L'alternativa tra giusnaturalismo e positivismo giuridico è tornata oggi a riproporsi nel diverso modo di concepire le costituzioni e il costituzionalismo: come insiemi di principi morali oggetto di bilanciamento legislativo o giudiziario, oppure come sistemi di limiti e di vincoli normativi rigidamente imposti a tutti i pubblici poteri. Di qui l'attualità di questo libro, quale fonte tuttora preziosa di chiarificazioni concettuali e di indicazioni metodologiche." (dalla Prefazione di Luigi Ferrajoli). Il libro è diviso in tre parti. Nella prima parte Bobbio illustra la sua concezione della filosofia del diritto, distinguendone i diversi compiti, analizzandone i diversi problemi e proponendo un programma di lavoro finalizzato alla chiarificazione dei concetti, alla sollecitazione del confronto tra i diversi orientamenti filosofici contro ogni forma di dogmatismo. Le altre due parti del libro sono dedicate alla secolare controversia tra giusnaturalismo e positivismo giuridico, della quale Bobbio analizza con chiarezza e precisione i termini, il significato e i diversi piani sui quali l'alternativa viene di solito proposta."
Première édition : Milano : Edizioni di comunita, 1965. Présentation de l'éditeur : "Un modo di concepire e di praticare la filosofia del diritto tuttora esemplare: per il rigore analitico, per la chiarezza concettuale e per l'impostazione razionale dei problemi. L'alternativa tra giusnaturalismo e positivismo giuridico è tornata oggi a riproporsi nel diverso modo di concepire le costituzioni e il costituzionalismo: come insiemi di principi ...

philosophie politique ; droit naturel ; positivisme juridique ; théorie-philosophie du droit

... Lire [+]

V

- VII-100 p.
ISBN 978-88-348-1745-2

Présentation de l'éditeur : "Un testo fondamentale della scienza giuridica italiana del Novecento, dedicato a un tema classico della teoria delle fonti. Pubblicato da Norberto Bobbio nel 1942, La consuetudine come fatto normativo colloca lo studio del diritto consuetudinario nel quadro di una più ampia discussione relativa all'oggetto e al metodo della teoria generale del diritto. Le tesi originali ivi sostenute, benché abbandonate nella riflessione successiva alla "svolta kelseniana" del dopoguerra, suscitano un rinnovato interesse in un contesto, come quello attuale, nel quale si torna a guardare con attenzione a fenomeni di produzione normativa assimilabili alla consuetudine. Queste pagine testimoniano di un momento particolarmente felice della riflessione giuridica di Bobbio, nel quale la serietà dell'impegno scientifico si coniuga con la chiarezza dell'impegno etico e politico contro lo statualismo esasperato del regime fascista"
Présentation de l'éditeur : "Un testo fondamentale della scienza giuridica italiana del Novecento, dedicato a un tema classico della teoria delle fonti. Pubblicato da Norberto Bobbio nel 1942, La consuetudine come fatto normativo colloca lo studio del diritto consuetudinario nel quadro di una più ampia discussione relativa all'oggetto e al metodo della teoria generale del diritto. Le tesi originali ivi sostenute, benché abbandonate nella ...

droit naturel ; philosophie politique ; théorie-philosophie du droit

... Lire [+]

V

- xxviii-289 p.
ISBN 978-88-348-9581-8

Présentation de l'éditeur : "Con questo primo volume, la collana "Bobbiana" mette a disposizione di studiosi e studenti due corsi universitari tenuti da Norberto Bobbio negli anni accademici 1945-46 e 1946-47. Si tratta di due cicli di lezioni dedicati alle teorie giusnaturalistiche dei secoli XVII e XVIII, teorie nelle quali Bobbio rintracciava i presupposti filosofici dello stato moderno, recuperandoli alla riflessione allorché si trattava di costruire le strutture politiche e istituzionali della Repubblica. Per il periodo in cui furono elaborate e per il loro contenuto, queste lezioni rappresentano una testimonianza particolarmente importante del pensiero del filosofo torinese. Esse costituiscono di fatto l'unico corso universitario da Bobbio interamente dedicato alla storia del giusnaturalismo e segnano al contempo una tappa significativa del suo pensiero riguardo ad un elemento centrale della teoria giuridica e politica: l'analisi storica dei teorici del diritto naturale rappresenta un presupposto necessario per le successive indagini critiche dedicate al giusnaturalismo e costituisce un riferimento costante del pensiero liberale e democratico di Bobbio."
Présentation de l'éditeur : "Con questo primo volume, la collana "Bobbiana" mette a disposizione di studiosi e studenti due corsi universitari tenuti da Norberto Bobbio negli anni accademici 1945-46 e 1946-47. Si tratta di due cicli di lezioni dedicati alle teorie giusnaturalistiche dei secoli XVII e XVIII, teorie nelle quali Bobbio rintracciava i presupposti filosofici dello stato moderno, recuperandoli alla riflessione allorché si trattava di ...

droit naturel ; Histoire ; Vie intellectuelle

... Lire [+]

V

- XXV-172 p.
ISBN 978-88-3482591-4

Édition augmentée de l'ouvrage publié en 1970

théorie-philosophie du droit ; jurisprudence

... Lire [+]

V

- 150 p.
ISBN 978-88-921-0810-3

Il volume costituisce lo sviluppo di una ricerca, condotta da un gruppo di costituzionalisti sotto la direzione di Mauro Volpi entro l'unità di Perugia, nell'ambito di una ricerca di interesse nazionale PRIN su "Istituzioni democratiche e amministrazioni d'Europa: coesione e innovazione al tempo della crisi economica".

technocratie ; Democratie ; Italie ; Europe ; droit comparé

... Lire [+]

V

- 95 p.
ISBN 978-88-372-2374-8

Présentation de l'éditeur : "Invitato a Brescia nel 1959, Norberto Bobbio tenne una conferenza, Quale democrazia?, che, nonostante sia passata quasi inosservata, appare come l'enunciazione di un programma di ricerca. Regole di funzionamento, teoria delle élites e del realismo politico, tensione tra vocazione dell'uomo alla libertà e necessità di istituire una società con un potere efficiente, l'antinomia tra ideale dell'uguaglianza e quello della libertà: sono i temi, qui per la prima volta enunciati, che torneranno, con continui scavi, nelle opere che hanno reso Bobbio tra i più importanti filosofi della politica della seconda metà del Novecento. Il testo ha quindi una doppia classicità: è la cellula originaria della riflessione bobbiana sulla democrazia, ed è la lezione di un classico. Come ha scritto Bobbio stesso: "Quale democrazia? Un titolo che ha continuato ad essere attuale in tutti questi anni. Oggi più attuale che mai. Se dovessi ripeterlo, quel punto interrogativo non lo toglierei. Ne potrei, se mai, aggiungere un altro"."
Présentation de l'éditeur : "Invitato a Brescia nel 1959, Norberto Bobbio tenne una conferenza, Quale democrazia?, che, nonostante sia passata quasi inosservata, appare come l'enunciazione di un programma di ricerca. Regole di funzionamento, teoria delle élites e del realismo politico, tensione tra vocazione dell'uomo alla libertà e necessità di istituire una società con un potere efficiente, l'antinomia tra ideale dell'uguaglianza e quello ...

Democratie ; philosophie politique

... Lire [+]

V

- 361 p.
ISBN 978-88-6852-127-1

Présentation de l'éditeur : "I dodici saggi di Norberto Bobbio compresi in questo volume considerano gli aspetti essenziali e i momenti decisivi del drammatico periodo della storia d'Italia che dalla genesi del regime fascista ha condotto alla nascita della repubblica democratica. II libro è diviso in due parti. Nella prima, l'autore prende in esame le istituzioni e l'ideologia del fascismo, analizza e pone a confronto i movimenti e le correnti del fascismo e dell'antifascismo, rievoca e riflette sulla caduta del fascismo, la resistenza, l'origine della Costituzione repubblicana. Nella seconda, ricostruisce il pensiero di alcuni grandi protagonisti individuali della lotta ideale, Gentile, Croce, Einaudi, Moro, Togliatti, Calamandrei, ciascuno dei quali è espressione di una delle culture politiche che si sono affrontate sulla scena pubblica. Il modello che Bobbio propone per l'interpretazione di questa storia controversa è fondato sull'antitesi tra fascismo e democrazia. Nella visione di Bobbio il giudizio di fatto, prima ancora che di valore, sulla natura negativa del fascismo come antidemocrazia è all'origine della concezione della democrazia come antifascismo." (Michelangelo Bovero)
Présentation de l'éditeur : "I dodici saggi di Norberto Bobbio compresi in questo volume considerano gli aspetti essenziali e i momenti decisivi del drammatico periodo della storia d'Italia che dalla genesi del regime fascista ha condotto alla nascita della repubblica democratica. II libro è diviso in due parti. Nella prima, l'autore prende in esame le istituzioni e l'ideologia del fascismo, analizza e pone a confronto i movimenti e le correnti ...

fascisme ; Democratie ; histoire des idées ; idéologie

... Lire [+]

V

- 209 p.
ISBN 978-88-14-22515-4

Présentation de l'éditeur : "Il principio di ragionevole durata è alla base dell'evoluzione del processo civile degli ultimi anni, sia sul piano dell'introduzione di molte riforme legislative, sia su quello dell'opera giurisprudenziale di rilettura degli istituti cardine del processo. L'art. 111 Cost. prescrive la durata ragionevole, imponendo al legislatore e all'interprete un bilanciamento con altri principi fondamentali, quali il diritto di contraddittorio, senza di cui non sarebbe assicurato il processo giusto. Il processo non può essere giusto se non è garantita la ragionevole durata, e la ragionevole durata non può compromettere i diritti e i principi che rendono giusto il processo. È fondamentale individuare strumenti di cooperazione tra giudice e parti processuali per il perseguimento dell'obbiettivo sia della ragionevole durata sia del processo giusto."
Présentation de l'éditeur : "Il principio di ragionevole durata è alla base dell'evoluzione del processo civile degli ultimi anni, sia sul piano dell'introduzione di molte riforme legislative, sia su quello dell'opera giurisprudenziale di rilettura degli istituti cardine del processo. L'art. 111 Cost. prescrive la durata ragionevole, imponendo al legislatore e all'interprete un bilanciamento con altri principi fondamentali, quali il diritto di ...

droit processuel ; Droit italien

... Lire [+]

y

- 210 p.
ISBN 978-88-9391-222-8

Atti del Convegno tenuto a Napoli nel 2015. Résumé en anglais

droit constitutionnel ; Royaume-Uni ; Histoire du droit

... Lire [+]

V

- 262 p.
ISBN 978-884674969-7

Présentation de l'éditeur : "Il volume raccoglie una selezione di articoli pubblicati dall'autore nella prima fase della produzione scientifica (1982-1999). Gli articoli danno conto delle trasformazioni dell'ordinamento amministrativo in una fase storica segnata da un cambiamento dei paradigmi interpretativi. Quest'ultimo è stato determinato dall'approvazione di testi normativi come la legge sul procedimento amministrativo (n. 241/1990) o la legge antitrust (n. 287/1990) e dalla crescente influenza del diritto europeo, anche in materia di diritto dello sport. Una serie di direttive europee hanno promosso in particolare le liberalizzazioni e le privatizzazioni nei settori dei servizi pubblici con la comparsa di concetti nuovi come il servizio universale. Sono stati istituiti apparati di tipo nuovo come le autorità amministrative indipendenti per esempio, l'autorità garante della concorrenza e del mercato). Nel contesto dell'apertura del mercato a discipline proconcorrenziali, un filo conduttore che lega vari scritti è rappresentato dall'utilizzo della teoria della regolazione, in quegli anni ancora poco coltivata nel nostro Paese, applicata a contesti economici, ma anche non economici in particolare al codice della strada. Ciascun contributo è preceduto da una premessa che illustra l'occasione dello scritto aggiungendo qualche considerazione più personale."
Présentation de l'éditeur : "Il volume raccoglie una selezione di articoli pubblicati dall'autore nella prima fase della produzione scientifica (1982-1999). Gli articoli danno conto delle trasformazioni dell'ordinamento amministrativo in una fase storica segnata da un cambiamento dei paradigmi interpretativi. Quest'ultimo è stato determinato dall'approvazione di testi normativi come la legge sul procedimento amministrativo (n. 241/1990) o la ...

droit administratif ; Italie

... Lire [+]

V

- XII-227 p.
ISBN 978-88-6802-220-4

Présentation de l'éditeur : "Oggi a Palmiro Togliatti si attribuiscono le peggiori malefatte della storia del Novecento. Eppure ad analizzare le sue responsabilità e il suo lavoro ne emerge ancora una grande figura e si possono scoprire scritti che non hanno perso la loro freschezza. Accusato di osteggiare Gramsci, questo libro testimonia tutt'altro. "Scritti per Gramsci" racchiude tutti i discorsi che Palmiro Togliatti gli dedicò, perché essi possano e debbano recare alla ripresa degli interessi e degli studi gramsciani un apporto prezioso e per molti aspetti insostituibile. Questa raccolta fornisce numerosi e interessanti elementi di osservazione e di giudizio per la valutazione del rapporto tra Gramsci e Togliatti, e sul problema della continuità di linea e di orientamenti politici nel Partito comunista italiano lungo il corso della sua storia, permettendo di far conoscere la figura e l'opera del suo fondatore politico, in cui esempio di vita e coerenza di pensiero si intrecciano in maniera indissolubile."
Présentation de l'éditeur : "Oggi a Palmiro Togliatti si attribuiscono le peggiori malefatte della storia del Novecento. Eppure ad analizzare le sue responsabilità e il suo lavoro ne emerge ancora una grande figura e si possono scoprire scritti che non hanno perso la loro freschezza. Accusato di osteggiare Gramsci, questo libro testimonia tutt'altro. "Scritti per Gramsci" racchiude tutti i discorsi che Palmiro Togliatti gli dedicò, perché essi ...

Vie intellectuelle ; Partis communistes ; histoire-science politique ; Italie

... Lire [+]

y

- 415 p.
ISBN 978-84-9143-804-5

Présentation de l'éditeur : "La Cátedra Rafael Escuredo de Estudios sobre Andalucía promovió en fecha 22 y 23 de octubre de 2015, en la Universidad de Almería, unas Jornadas de estudio para homenajear la fi gura de D. Alfonso Guerra González, vicepresidente del Gobierno de España (1982-1991), protagonista destacado del consenso constitucional y el parlamentario que ha permanecido, en democracia, más tiempo ocupando un escaño en el Congreso de los Diputados. Un grupo de destacados profesores, todos ellos juristas de reconocido prestigio, han querido contribuir con sus trabajos a la elaboración de esta publicación, cuya temática central es la reforma de la Constitución de 1978. Una cuestión de verdadera actualidad que los distintos ponentes abordan de una manera rigurosa y sugestiva."
Présentation de l'éditeur : "La Cátedra Rafael Escuredo de Estudios sobre Andalucía promovió en fecha 22 y 23 de octubre de 2015, en la Universidad de Almería, unas Jornadas de estudio para homenajear la fi gura de D. Alfonso Guerra González, vicepresidente del Gobierno de España (1982-1991), protagonista destacado del consenso constitucional y el parlamentario que ha permanecido, en democracia, más tiempo ocupando un escaño en el Congreso de ...

droit constitutionnel ; administration publique ; pouvoir judiciaire ; Espagne

... Lire [+]

y

- XVIII-406 p.
ISBN 978-2-247-17851-3

Présentation de l'éditeur : "Hugues Portelli est agrégé de science politique. Il a été professeur à l'Université de Paris X (1979-1992) et à l'Université de Paris II Panthéon-Assas (depuis 1992). Il a également été sénateur du Val d'Oise de 2004 à 2017 et est maire d'Ermont (Val d'Oise), depuis 1996. Il a publié plus d'une quinzaine d'ouvrages et plus de soixante-dix articles. Il est également l'auteur du manuel Droit constitutionnel publié chez Dalloz dans la collection Hypercours. Ces Mélanges visent à lui rendre hommage à travers une trentaine de contributions qui seront organisées autour de trois thématiques : I. La vie politique française et la politique étrangère, II. La théorie politique et l'histoire du socialisme, III. Les forces transnationales et la politique comparée."
Présentation de l'éditeur : "Hugues Portelli est agrégé de science politique. Il a été professeur à l'Université de Paris X (1979-1992) et à l'Université de Paris II Panthéon-Assas (depuis 1992). Il a également été sénateur du Val d'Oise de 2004 à 2017 et est maire d'Ermont (Val d'Oise), depuis 1996. Il a publié plus d'une quinzaine d'ouvrages et plus de soixante-dix articles. Il est également l'auteur du manuel Droit constitutionnel publié chez ...

institutions politiques ; droit électoral ; science politique ; histoire des idées ; droits et religions ; droit constitutionnel ; droit comparé ; Europe ; Italie

... Lire [+]

V

- XIII-689 p.
ISBN 978-88-921-0821-9

droit pénal ; droits et religions ; Italie

... Lire [+]

V

- XXIX-245 p.
ISBN 978-88-921-0701-4

Présentation de l'éditeur : "Il tema della legalità è stato oggetto di studi autorevoli e di innumerevoli occasioni di dibattito. Con l'espressione plurale 'le legalità' si è voluto fare riferimento al continuo lavorio della scienza giuridica e delle istituzioni, dall'antichità fino all'età contemporanea, sulla definizione di diversi e specifici concetti di legalità anche in ambiti diversi da quello, più studiato, del diritto penale. Negli studi che qui si presentano sono ricostruiti alcuni 'spaccati' della lunga incubazione del principio di legalità e della sua manifestazione in età moderna. Insieme con quello della certezza del diritto, il principio di legalità costituisce uno degli elementi del DNA della civiltà giuridica occidentale, come civiltà, ce lo ricorda A. Padoa Schioppa, fondata sul 'libro' del diritto."
Présentation de l'éditeur : "Il tema della legalità è stato oggetto di studi autorevoli e di innumerevoli occasioni di dibattito. Con l'espressione plurale 'le legalità' si è voluto fare riferimento al continuo lavorio della scienza giuridica e delle istituzioni, dall'antichità fino all'età contemporanea, sulla definizione di diversi e specifici concetti di legalità anche in ambiti diversi da quello, più studiato, del diritto penale. Negli studi ...

légalité ; Histoire du droit

... Lire [+]

V

- 64 p.
ISBN 978-88-14-22088-3

Giuliano Vassalli

... Lire [+]

y

- XII-267 p.
ISBN 978-88-14-22513-0

Présentation de l'éditeur : "Il processo di integrazione europea si è venuto caratterizzando come unico ed originale, per le peculiarità che presenta rispetto ad altre esperienze sovranazionali, in particolare per la previsione di atti normativi idonei ad esplicare la propria efficacia direttamente sui singoli. Oltre alle forme di atti codificate dai trattati, si è affermato nella prassi il ricorso a strumenti non previsti. Con il termine 'atti atipici' ci si è riferiti, pur con alcune differenze, ad atti adottati dalle istituzioni dell'UE, ma non rientranti nelle categorie giuridiche regolate dagli artt. 288-292 Tfue. Tale complesso di atti appare fortemente disomogeneo per effetti, caratteri, procedimenti di adozione, funzioni e solleva numerosi dubbi e problematiche in relazione ad una molteplicità di aspetti. Interrogativi che attengono, tra l'altro, alla loro natura e collocazione nel sistema delle fonti dell'Unione europea, al rispetto dei principi fondamentali che investono l'ordinamento dell'Unione, all'efficacia e alle garanzie di cui dispongono i singoli. A questi, essenziali, profili è dedicato il volume, tenendo conto del quadro evolutivo e della prassi più recente."
Présentation de l'éditeur : "Il processo di integrazione europea si è venuto caratterizzando come unico ed originale, per le peculiarità che presenta rispetto ad altre esperienze sovranazionali, in particolare per la previsione di atti normativi idonei ad esplicare la propria efficacia direttamente sui singoli. Oltre alle forme di atti codificate dai trattati, si è affermato nella prassi il ricorso a strumenti non previsti. Con il termine 'atti ...

droit européen ; Sources du Droit
Sources du Droit

... Lire [+]

y

- 190 p.
ISBN 978-88-495-3296-8

Présentation de l'éditeur : "Il volume offre un primo contributo allo studio delle innovazioni che negli ultimi anni hanno interessato i meccanismi di adattamento dell'ordinamento interno alla normativa dell'Unione europea, guardando sia al nuovo quadro normativo disegnato dalla legge n. 234/2012, che alla prassi applicativa maturata. Dopo un inquadramento generale del tema dell'adeguamento agli obblighi europei, il lavoro si concentra sulla principale novità introdotta dalla nuova legge «di sistema» nella fase discendente: lo «sdoppiamento» della legge comunitaria in due atti legislativi, la legge di delegazione europea e la legge europea. Due strumenti che nascono diversi nei contenuti, negli aspetti procedurali e nelle finalità, ma che nei quattro anni di sperimentazione hanno vissuto in profonda simbiosi, contribuendo alla significativa riduzione delle infrazioni contestate al nostro Paese. L'analisi non trascura le criticità che continuano ad investire il sistema delle fonti quando si trova ad operare in sede di recepimento del diritto europeo, né il ruolo di Regioni e Province autonome nella fase discendente. Per quanto negli ultimi anni quasi tutti gli ordinamenti regionali si siano dotati di previsioni statutarie ad hoc e di leggi di procedura, volte all'introduzione di uno strumento periodico di adeguamento al diritto europeo (c.d. legge comunitaria o europea regionale), il loro ruolo rappresenta ancora una questione aperta, segnata dalla difficoltà di conciliare le regole costituzionali con il principio della responsabilità statale per inadempimento."
Présentation de l'éditeur : "Il volume offre un primo contributo allo studio delle innovazioni che negli ultimi anni hanno interessato i meccanismi di adattamento dell'ordinamento interno alla normativa dell'Unione europea, guardando sia al nuovo quadro normativo disegnato dalla legge n. 234/2012, che alla prassi applicativa maturata. Dopo un inquadramento generale del tema dell'adeguamento agli obblighi europei, il lavoro si concentra sulla ...

droit européen ; droit européen et droit interne ; droit régional-collectivités territoriales

... Lire [+]

V

- XIV-417 p.
ISBN 978-88-921-0790-8

Présentation de l'éditeur : ""Il periodo trascorso tra la precedente edizione di questo libro e quella che oggi si licenzia è stato dominato, quasi per intero, da un faticoso processo di riforma costituzionale tra i cui obiettivi fondamentali figuravano una profonda riarticolazione del riparto di competenze tra lo Stato e le Regioni, la modifica della geografia degli enti costitutivi della Repubblica (per effetto dell' abolizione delle province) e la radicale trasformazione del bicameralismo, grazie alla creazione di un' assemblea parlamentare non priva di assonanze con le seconde Camere presenti negli ordinamenti federali."
Présentation de l'éditeur : ""Il periodo trascorso tra la precedente edizione di questo libro e quella che oggi si licenzia è stato dominato, quasi per intero, da un faticoso processo di riforma costituzionale tra i cui obiettivi fondamentali figuravano una profonda riarticolazione del riparto di competenze tra lo Stato e le Regioni, la modifica della geografia degli enti costitutivi della Repubblica (per effetto dell' abolizione delle province) ...

droit régional-collectivités territoriales

... Lire [+]

V

- XXI-442 p.
ISBN 978-88-14-22344-0

Présentation de l'éditeur : "La l. 23 giugno 2017, n. 103, cd. riforma Orlando, si caratterizza per la congerie degli argomenti trattati e delle soluzioni prospettate. La sistematicità che caratterizza l¿opera è particolarmente efficace in quanto le modifiche proposte appaiono capaci di disorientare l¿operatore: a norme immediatamente applicabili si aggiungono non poche leggi delega; l¿assenza di una normativa transitoria sta già facendo emergere diversi problemi applicativi; inoltre, se talune norme appaiono immediatamente esecutive, di altre (quali la prescrizione dei reati e i dibattimenti a distanza) viene invece differita l¿entrata in vigore; nessun rapporto pare individuabile fra le norme sostanziali e le norme processuali, tanto che manca un adeguato apparato procedurale nella disciplina delle condotte riparatorie. Il volume evidenzia anche le linee sistematiche poste dalla nuova legge: il tentativo di assicurare una durata ragionevole del processo; le implicazioni legate ad alcune scelte volontarie e consensuali delle parti (giudizio abbreviato, patteggiamento, concordato sui motivi d¿appello); la forte attenzione prestata al tema delle impugnazioni."
Présentation de l'éditeur : "La l. 23 giugno 2017, n. 103, cd. riforma Orlando, si caratterizza per la congerie degli argomenti trattati e delle soluzioni prospettate. La sistematicità che caratterizza l¿opera è particolarmente efficace in quanto le modifiche proposte appaiono capaci di disorientare l¿operatore: a norme immediatamente applicabili si aggiungono non poche leggi delega; l¿assenza di una normativa transitoria sta già facendo ...

justice pénale ; réforme ; Italie

... Lire [+]

V

- XII-290 p.
ISBN 978-88-921-0885-1

Présentation de l'éditeur : "Il rapporto tra scienza giuridica e tecnologie informatiche rappresenta una questione ormai ineludibile per chiunque intenda misurarsi con le nuove istanze della società digitale. I due autori si confrontano su temi attuali e decisivi della digital age, che spaziano dalla problematica tutela dei dati personali e del "Right to be forgotten" al riconoscimento dei diritti digitali, dall'affermarsi pervasivo di documenti informatici, firme elettroniche e contratti telematici alla complessa protezione di opere digitali e beni informatici, dalla necessità di un'amministrazione open alla realizzazione di nuove dinamiche processuali, dagli inediti bilanciamenti tra interessi ai difficili equilibri in tema di responsabilità, dall'emersione della criminalità informatica agli inquietanti scenari della guerra cibernetica. L'obiettivo del volume è quello di proporre al lettore alcuni punti di osservazione privilegiati per riflettere sul destino della scienza giuridica, avvalendosi anche dell'analisi di significativi casi di studio, nella consapevolezza che la rivoluzione digitale costituisce una prova impegnativa ma inevitabile: in questa sfida sono in gioco principi e regole della società democratica, presente e futura."
Présentation de l'éditeur : "Il rapporto tra scienza giuridica e tecnologie informatiche rappresenta una questione ormai ineludibile per chiunque intenda misurarsi con le nuove istanze della società digitale. I due autori si confrontano su temi attuali e decisivi della digital age, che spaziano dalla problematica tutela dei dati personali e del "Right to be forgotten" al riconoscimento dei diritti digitali, dall'affermarsi pervasivo di documenti ...

droit des technologies de l'information et de la communication ; société numérique ; données personnelles ; droit constitutionnel

... Lire [+]

V

- VII-630 p.
ISBN 978-88-217-6515-5

Présentation de l'éditeur : "L'obiettivo del volume è fornire all'operatore giuridico tutti gli strumenti su come difendersi dagli attacchi sempre più invasivi alla persona, con particolare riferimento a Internet. Si affrontano compiutamente tutte le problematiche connesse allo stalking, agli atti persecutori, alla nuova legge sul cyberbullismo e, più in generale, alla tutela della persona in Internet, con particolare riferimento al diritto all'oblio.
Le problematiche vengono sviscerate sia dal punto di vista scientifico che da quello pratico-operativo e si offrono all'operatore tutte le risposte che nascono dal dover adattare le norme al complesso mondo del digitale.
Sono infine approfonditi i problemi connessi alle prove, alle tecniche investigative, ai profili processuali, alla richiesta dei danni, alle problematiche extraprocessuali"
Présentation de l'éditeur : "L'obiettivo del volume è fornire all'operatore giuridico tutti gli strumenti su come difendersi dagli attacchi sempre più invasivi alla persona, con particolare riferimento a Internet. Si affrontano compiutamente tutte le problematiche connesse allo stalking, agli atti persecutori, alla nuova legge sul cyberbullismo e, più in generale, alla tutela della persona in Internet, con particolare riferimento al diritto ...

criminalité informatique ; harcèlement sur internet ; droit à l'oubli ; droit des technologies de l'information et de la communication ; internet ; droit à la vie privée ; droit processuel

... Lire [+]

V

- 179 p.
ISBN 978-88-9391-085-9

service public ; droit comparé

... Lire [+]

V

- IX-338 p.
ISBN 978-88-243-2482-3

constitutionnalisme ; Parlement ; Europe

... Lire [+]

V

- XI-352 p.
ISBN 978-88-14-22161-3

Présentation de l'éditeur : "Le riflessioni di questo saggio nascono da una domanda: quando la Corte costituzionale italiana decide nel merito le questioni di legittimità sollevate dai giudici comuni? In proposito il dato normativo è chiaro, nel senso che se la questione è ritenuta dal giudice a quo rilevante e non manifestamente infondata, la Corte si pronuncia nel merito valutando la fondatezza delle specifiche censure di incostituzionalità delle leggi. Invero, diversi studi hanno rilevato come la Corte sia in grado, entro certi limiti, di regolare l'accesso delle questioni e i tempi delle sue decisioni utilizzando spesso a tal fine i poteri di verifica delle condizioni di ammissibilità delle questioni stesse. Uno spoglio delle decisioni di inammissibilità, relative al periodo 2001-2016, ha evidenziato che quando queste sono motivate dall'esigenza del rispetto della ¿discrezionalità del legislatore¿ e dalla possibilità di dare un'interpretazione della legge costituzionalmente conforme, la distinzione e il confine delle stesse decisioni di inammissibilità rispetto alle pronunce di merito è piuttosto incerto e indefinito. Il saggio si articola in quattro parti. Nella prima si tracciano le coordinate fondamentali dell'accesso in via incidentale al giudizio di legittimità delle leggi e si approfondisce il significato della distinzione tra decisioni di inammissibilità e di infondatezza. La seconda parte del saggio riguarda l'uso fatto dalla giurisprudenza costituzionale dei due argomenti dell'interpretazione costituzionalmente orientata e della discrezionalità legislativa, e si propone di verificare quindi se nella giurisprudenza sia rinvenibile una definizione, pur provvisoria, dei confini tra una decisione di inammissibilità e di infondatezza, che si rifletta nella differenziazione dei relativi effetti, e quali siano le ricadute nel giudizio a quo e nel sistema complessivo delle "scelte astensionistiche" e delle "scelte interventiste" della Corte. Si cerca di comprendere altresì, nella terza parte del saggio, a quali esigenze, perseguite dalla Consulta, rispondano l'utilizzo duttile e irregolare degli strumenti processuali e l'applicazione modulata dei criteri di giudizio, soprattutto nel campo delle valutazioni sulla ragionevolezza delle leggi. Nella parte conclusiva del saggio, a fronte del carattere eminentemente giurisprudenziale del giudizio di legittimità delle leggi e dell¿esigenza di una razionalizzazione della notevole duttilità degli strumenti processuali del giudice costituzionale, per la gran parte di matrice pretoria, si avvia una riflessione sull'opportunità di procedere alla formazione di un diritto processuale costituzionale fatto di regole precostruite e stabili, alla cui formazione possa concorrere la Corte stessa nell¿esercizio dei suoi poteri di rule-making."
Présentation de l'éditeur : "Le riflessioni di questo saggio nascono da una domanda: quando la Corte costituzionale italiana decide nel merito le questioni di legittimità sollevate dai giudici comuni? In proposito il dato normativo è chiaro, nel senso che se la questione è ritenuta dal giudice a quo rilevante e non manifestamente infondata, la Corte si pronuncia nel merito valutando la fondatezza delle specifiche censure di incostituzionalità ...

droit constitutionnel ; jurisprudence constitutionnelle

... Lire [+]

V

- XIV-244 p.
ISBN 978-88-921-0558-5

Etat - Forme ; Président de la République ; Italie

... Lire [+]

V

- 637 p.
ISBN 978-88-14-21967-2

cour constitutionnelle ; Italie

... Lire [+]

V

- XII-291 p.
ISBN 978-88-14-22316-7

droit des femmes ; Discrimination positive

... Lire [+]

V

- 205 p.
ISBN 978-88-15-27173-0

Présentation de l'éditeur : "Aggiornato ai più recenti sviluppi, il libro introduce il lettore alla «legge fondamentale della Repubblica», di cui delinea l'architettura, i concetti chiave, il linguaggio e lo spirito, illustrando con chiarezza i contenuti del testo, dai diritti civili, politici e sociali all'organizzazione dei poteri dello Stato, alla giustizia, ai rapporti internazionali e con l'Europa."

Constitution ; Italie

... Lire [+]

V

- 86 p.
ISBN 978-88-6611-580-9

réforme constitutionnelle ; Italie

... Lire [+]

V

- XII-59 p.
ISBN 978-88921-1083-0

Présentation de léditeur : "Il modello di Costituzione federale per gli italiani" è un progetto costituzionale per lo Stato italiano che Gianfranco Miglio elaborò intorno alla metà degli anni Novanta, quando, conclusa l'attività accademica, aveva deciso di operare direttamente all'interno della vita politica e istituzionale. Il testo costituisce una testimonianza significativa del pensiero del professore comasco. Una lettura attenta del progetto consente di cogliere sia i temi centrali della teoria politica dell'autore, sia i tratti più autentici e originali del suo pensiero costituzionale. Nell'impianto del modello sono riconoscibili alcune delle innovazioni di tipo istituzionale che l'autore aveva maturato a partire dalla sua esperienza con il "Gruppo di Milano"; sono inoltre sviluppati i punti chiave (i cosiddetti «requisiti necessari») della sua "concezione neofederale". Un federalismo, quello di Miglio, ispirato non da «una scelta valoriale», bensì da «ragioni scientifiche», derivate dalla constatazione del tramonto dello Stato moderno e dalla crisi delle democrazie, «particolarmente di quelle a regime "parlamentare integrale"» come quella italiana. "
Présentation de léditeur : "Il modello di Costituzione federale per gli italiani" è un progetto costituzionale per lo Stato italiano che Gianfranco Miglio elaborò intorno alla metà degli anni Novanta, quando, conclusa l'attività accademica, aveva deciso di operare direttamente all'interno della vita politica e istituzionale. Il testo costituisce una testimonianza significativa del pensiero del professore comasco. Una lettura attenta del progetto ...

Constitution ; fédéralisme ; Italie

... Lire [+]

y

- 159 p.
ISBN 978-88-9391-066-8

légalité ; droit constitutionnel

... Lire [+]

y

- 106 p.
ISBN 978-84-9143-186-2

Présentation de l'éditeur : "Cómo puede reformarse nuestra Constitución de 1978 y para qué es necesario hacerlo. En qué consiste la reforma y cuál es el alcance de su revisión "silente" por la vía de la mutación constitucional. Cuáles son las modificaciones institucionales que no requieren tocar la Constitución. Qué revisiones de la Constitución serían inútiles, y cuáles inoportunas y contraproducentes. Tales son las cuestiones que se abordan en este libro desde una perspectiva ajena a prejuicios partidistas. Una obra escrita para "ser útil" a la puesta a punto de nuestras instituciones, evitando procedimientos dramáticos y resultados indeseables. Miguel Herrero de Miñón fue uno de los siete ponentes redactores del texto constitucional vigente. Une a su larga experiencia política y académica cientos de horas de radio y TV y más de un millar de articulos periodísticos. Ello es aval de un texto tan claro como riguroso, al alcance de cualquier lector interesado."
Présentation de l'éditeur : "Cómo puede reformarse nuestra Constitución de 1978 y para qué es necesario hacerlo. En qué consiste la reforma y cuál es el alcance de su revisión "silente" por la vía de la mutación constitucional. Cuáles son las modificaciones institucionales que no requieren tocar la Constitución. Qué revisiones de la Constitución serían inútiles, y cuáles inoportunas y contraproducentes. Tales son las cuestiones que se abordan en ...

réforme constitutionnelle ; Espagne

... Lire [+]

V

- VIII-155 p.
ISBN 978-88-921-0744-1

Présentation de l'éditeur : ""Il presente volume nasce da un ciclo di lezioni tenute dal professor Luciano Musselli e raccolte dalla dott.ssa Claudia Bianca Ceffa, afferenti al corso di Giustizia costituzionale e diritti fondamentali, attivato dall'Università degli Studi di Pavia, con il fine di predisporre un sussidio didattico utile allo studente per muoversi nell'ampio e variegato panorama dello sviluppo storico e giurisprudenziale del diritto fondamentale di libertà religiosa e di coscienza nell'ottica del principio di laicità dello Stato. Il volume si compone di quattro capitoli dedicati a distinti ambiti applicativi delle libertà sopra richiamate: nel primo viene ad essere sinteticamente sviluppata la nozione storica della libertà di coscienza e di pensiero in ambito religioso muovendo i passi dall'antichità greca e romana fino ai tempi moderni, mentre nel secondo viene descritto ed inquadrato il principio di laicità dello Stato, partendo dalla fondamentale sentenza della Corte Costituzionale del 1989 attraverso l'opera adeguatrice del tessuto normativo italiano condotta dal legislatore e dalla giurisprudenza nazionali." (extrait de la préface)
Présentation de l'éditeur : ""Il presente volume nasce da un ciclo di lezioni tenute dal professor Luciano Musselli e raccolte dalla dott.ssa Claudia Bianca Ceffa, afferenti al corso di Giustizia costituzionale e diritti fondamentali, attivato dall'Università degli Studi di Pavia, con il fine di predisporre un sussidio didattico utile allo studente per muoversi nell'ampio e variegato panorama dello sviluppo storico e giurisprudenziale del ...

liberté religieuse ; jurisprudence constitutionnelle ; droits et libertés fondamentaux ; laïcité ; Liberté de conscience ; Italie

... Lire [+]

V

- XI-368 p.
ISBN 978-88-921-0823-3

Constitution ; droit comparé ; Europe

... Lire [+]

y

- 415 p.
ISBN 978-84-9119-092-9

Présentation de l'éditeur : "Este libro constituye una reflexión en profundidad, realizada desde el Derecho Constitucional, sobre la salud de nuestro sistema democrático. La relación entre participación, representación y democracia es analizada aquÍ tanto desde una perspectiva teórica como desde la práctica política, intentando encontrar nuevos marcos conceptuales, nuevos instrumentos de participación y nuevas mejoras en los mecanismos representativos que contribuyan a reafirmar la legitimidad democrática de nuestro Estado Constitucional. El volumen, que recoge las ponencias presentadas en el XII Congreso de la Asociación de Constitucionalistas de España, celebrado en la Universidad de Salamanca en abril de 2014, aborda así temas tan variados como la paridad y las listas abiertas, la financiación electoral o la selección de candidatos y las primarias, dentro de la relación entre representación y sistemas electorales, o la democracia participativa, sus manifestaciones en el ámbito local o el referéndum, dentro de la relación entre democracia participativa, democracia directa y representación. Junto con el análisis de la relación entre transparencia y democracia en nuestro sistema, el volumen cuestiona también las actuales relaciones entre los partidos políticos y órganos constitucionales como el Parlamento, el Consejo General del Poder Judicial o el Tribunal Constitucional, aportando, en definitiva, una visión crítica y constructiva al debate actual sobre la calidad de nuestra democracia."
Présentation de l'éditeur : "Este libro constituye una reflexión en profundidad, realizada desde el Derecho Constitucional, sobre la salud de nuestro sistema democrático. La relación entre participación, representación y democracia es analizada aquÍ tanto desde una perspectiva teórica como desde la práctica política, intentando encontrar nuevos marcos conceptuales, nuevos instrumentos de participación y nuevas mejoras en los mecanismos ...

Democratie ; représentation politique ; participation politique ; Espagne

... Lire [+]

V

- p. 427-514
ISBN 978-88-921-1135-6

Extrait de : " Causa e contratto nella prospettiva storico-comparatistica"

droit des contrats ; droit comparé ; Histoire du droit

... Lire [+]

V

- XVIII-374 p.
ISBN 978-88-921-0601-7

procédure administrative ; Effectivité du droit

... Lire [+]

V

- 361 p.
ISBN 978-88-9391-183-2

Actes du congrès qui s'est tenu à Rome en 2015. Présentation de l'éditeur : "Il volume raccoglie gli atti di un convegno dedicato a Franco Ledda e al suo allievo Antonio Romano Tassone costruito su un confronto tra il pensiero dei due maestri su alcuni temi ai quali entrambi avevano dedicato attente riflessioni. Un accostamento prezioso dal quale è emersa non solo la linea di continuità del pensiero ma si è delineato con forza un tratto comune, l'attenzione per i "valori democratici" nei quali credevano e nei quali hanno bisogno di credere, quei diritti vecchi e nuovi ispirati dai "principi di giustizia" che, come insegnava Ledda ai suoi nipoti, "forse rappresentano la proiezione, nel futuro, di passate conquiste del pensiero e quindi, diciamo pure, della civiltà". Quei diritti grazie ai quali, ricordava Franco Ledda, il "cittadino" è entrato nella storia, e il giurista, proseguiva il suo allievo Antonio Romano Tassone, recupera "la tensione verso l'utopia come fondamentale componente del proprio operare quotidiano".
Actes du congrès qui s'est tenu à Rome en 2015. Présentation de l'éditeur : "Il volume raccoglie gli atti di un convegno dedicato a Franco Ledda e al suo allievo Antonio Romano Tassone costruito su un confronto tra il pensiero dei due maestri su alcuni temi ai quali entrambi avevano dedicato attente riflessioni. Un accostamento prezioso dal quale è emersa non solo la linea di continuità del pensiero ma si è delineato con forza un tratto comune, ...

droit administratif ; Vie intellectuelle ; théorie-philosophie du droit

... Lire [+]

y

- 282 p.
ISBN 978-88-6741-702-5

Présentation de l'éditeur : "Il volume raccoglie alcuni saggi critici dedicati all'analisi dell'impatto della recente riforma della Pubblica amministrazione sui principali istituti della legge sul procedimento amministrativo. L'esigenza di elaborare e pubblicare tali testi nasce dal fatto che le norme di modifica della legge n. 241 del 1990, introdotte con la legge delega in materia riorganizzazione delle amministrazioni pubbliche, varata il 7 agosto 2015, n. 124 ed attuata dall'Esecutivo con successivi decreti delegati, tutti adottati con tempistiche e modalità differenti, anche a seguito dell'esito del parere dell'organo consultivo pubblico, hanno prodotto rilevanti innovazioni sulle quali è appuntata l'attenzione degli autori. L'obiettivo del volume è quello di offrire una analisi critica e ragionata, aggiornata alle ultime vicende normative e giurisprudenziali, su alcuni degli aspetti più innovativi e controversi delle norme in tema di procedimento amministrativo. Tra le varie modifiche di notevole portata gli autori hanno dedicato la loro attenzione ad un approfondimento sui temi dei tempi dell'azione amministrativa, del silenzio amministrativo, nei suoi molteplici significati giuridici, dei procedimenti di secondo grado e dell'azione in autotutela, del contraddittorio nel procedimento, dell'istruttoria e del relativo completamento attraverso il nuovo istituto procedimentale del soccorso istruttorio delle forme procedimentali di semplificazione dell'azione amministrativa (Conferenze di servizi e segnalazione certificata di inizio di attività), dell'amministrazione negoziata e della trasparenza amministrativa."
Présentation de l'éditeur : "Il volume raccoglie alcuni saggi critici dedicati all'analisi dell'impatto della recente riforma della Pubblica amministrazione sui principali istituti della legge sul procedimento amministrativo. L'esigenza di elaborare e pubblicare tali testi nasce dal fatto che le norme di modifica della legge n. 241 del 1990, introdotte con la legge delega in materia riorganizzazione delle amministrazioni pubbliche, varata il 7 ...

procédure administrative ; réforme

... Lire [+]

V

- XXI-356 p.
ISBN 978-88-13-35882-2

droit administratif ; Italie

... Lire [+]

V


ISBN 978-88-9391-113-9

Giornate di studio sulla giustizia amministrativa : in ricordo di Leopoldo Mazzarolli, Siena, Certosa di Pontignano
13 ­ 14 maggio 2016

droit administratif ; Italie

... Lire [+]

V

- XIII-236 p.
ISBN 978-88-921-1100-4

Présentation de l'éditeur : "Il codice del processo amministrativo ha introdotto importanti novità in tema di competenza del giudice amministrativo, optando per il regime della inderogabilità dei criteri distributivi e, di conseguenza, per il regime della piena rilevabilità di ufficio della incompetenza in primo grado. Tali scelte incidono anche sugli istituti della litispendenza, della continenza e della connessione."
Présentation de l'éditeur : "Il codice del processo amministrativo ha introdotto importanti novità in tema di competenza del giudice amministrativo, optando per il regime della inderogabilità dei criteri distributivi e, di conseguenza, per il regime della piena rilevabilità di ufficio della incompetenza in primo grado. Tali scelte incidono anche sugli istituti della litispendenza, della continenza e della connessione."

procédure administrative ; Italie

... Lire [+]

Nuage de mots clefs ici

0

Dossiers

 




Z